Informazioni e consigli per i pazienti
a cura del Dr. A.GIAMBERSIO - Specialista in Andrologia

Il varicocele

I SINTOMI
Spesso il Varicocele è completamente asintomatico. Solo nei gradi più avanzati può essere presente una sintomatologia  caratterizzata tipicamente  da un dolore sordo e gravativo,  come   una    pesantezza,  in corrispondenza   dello scroto dove è   localizzato il varicocele.
Generalmente tale dolenzia si accentua quando si rimane in piedi per molto tempo.

LA DIAGNOSI


Solo nei gradi più avanzati la diagnosi può essere fatta semplicemente all'esame clinico.
In questi casi il varicocele può essere individuato già visivamente (Fig.1) ed alla palpazione può essere sentito sotto le mani un groviglio di vasi venosi.

 

 

Fig. 1.  Varicocele visibile a carico della vena spermatica interna di sinistra

La stragrande maggioranza di persone affette da varicocele presenta invece un VARICOCELE SUB-CLINICO, cioè un varicocele che non è possibile individuare con il solo esame obiettivo.

In questi casi è necessario ricorrere alle seguenti indagini strumentali:


ECOTOMOGRAFIA SCROTALE
ESAME VELOCIMETRICO DOPPLER
FLEBOGRAFIA

Con l' ECOTOMOGRAFIA SCROTALE è possibile "vedere" il plesso pampiniformee quindi documentare la presenza di vasi venosi dilatati e varicosi (Fig. 2).

Fig2Fig2

Fig. 2.  Esame ecografico testicolare. A: Testicolo normale. B: Varicocele: al di sotto del testicolo si possono vedere tutta una serie di vasi tortuosi e dilatati: sono le vene varicose del varicocele.

Con l' ESAME DOPPLER delle vene spermatiche interne si riesce a studiare il flusso di queste vene e quindi documentare la eventuale presenza di un reflusso ematico che compare solo se è presente un varicocele. (Fig.3)

Fig.3Fig.3

Fig. 3.  Esame Doppler in caso di varicocele: reflusso ematico di rilevante entità


L' Ecografia scrotale ed il Doppler possono essere anche eseguiti  contemporaneamente fornendo anche immagini a colore dei flussi venosi (Eco color-doppler)(Fig. 4).

Fig.4Fig.4

Fig. 4.  Ecocolor doppler in caso di varicocele: aumento del flusso venoso con reflusso


La FLEBOGRAFIA è una indagine radiografica che consente di visualizzare le varici venose scrotali iniettando nelle vene un mezzo di contrasto radioopaco. Questa indagine viene effettuata solo in casi molto particolari (Fig. 5).

 

 

 


Fig. 5.  Flebografia in caso di varicocele: si notino le varici venose presenti a sinistra evidenziate dal mezzo di contrasto radioopaco.